Richiesta veloce

 

Castel Tirolo e i castelli a Merano

Burgraviato- terra di manieri e di castelli

A Merano e dintorni le tracce del medioevo sono presenti ovunque. Lo testimonia non solo il nome Burgraviato. Oltre a Tesimo e a Prissiano, anche Lana, Scena, Tirolo e Marlengo possono vantare splendidi castelli, residenze e manieri storici. I più antichi manieri risalgono al pimo medioevo, i più recenti castelli all’epoca del tardo barocco. L’intero Alto Adige può vantare oltre 400 castelli, manieri e rocche, diventando così la regione con più castelli d’Europa. Si contano oltre due milioni di beni culturali.

Uno dei castelli più importanti, a Merano e dintorni, è Castel Tirolo, del XI/XII secolo, che ha dato il suo nome alla regione del Tirolo ed è oggi sede del museo storico-culturale della Provincia di Bolzano. Anche Castel Lebenberg e Castel Scena, costruito nel 1350 ed acquistato nel 1844 dall’arciduca Giovanni, hanno segnato la storia di Merano e dintorni.

Tesimo e Prissiano: paesi dei castelli
La concentrazione probabilmente maggiore di castelli e manieri a Merano e dintorni si trova in due paesini poco lontani dalla località termale e definiti non a caso "paesi dei castelli". Un tempo, diverse famiglie nobili sceglievano queste località alla ricerca di un po' di fresco d'estate e traccia dell'eleganza di allora è ancora visibile oggi in alcuni edifici storici. Il complesso a due torri di Castel Leonburg è oggi in mano privata e quindi non accessibile al pubblico ma la maggior parte dei sette castelli di Tesimo-Prissiano è almeno in parte visitabile: Castel Katzenzungen ospita ad esempio mostre e riunioni, a Castel Fahlburg è oggi possibile sedere ai tavolini di un caffè e la storica residenza Sant'Erasmo (Wehrburg) comprende persino un albergo...

Castel Tirolo
Castel Tirolo è il più importante castello dell'Alto Adige e, si può dire, dell'intera regione alla quale la famiglia gentilizia del Tirolo ha dato il nome.
Dominante sulla conca di Merano ma anche sull'imboccatura della Val Venosta e sulla Val d'Adige, il maniero avito dei Conti di Tirolo fu edificato a partire dal 1138, probabilmente su strutture precedenti, in quella che fu una delle posizioni più strategiche per il controllo del passaggio di truppe e convogli. L'insolita forma architettonica lasciava intendere già da lontano la potenza della casata che lo abitava e che aveva riunito sotto di sé i vari territori compresi tra la valle dell'Adige e quella dell'Inn.
Questa rocca principesca, che i Tirolesi chiamarono "das Herz des Landes" (il cuore del Paese), fu costruita su di un colle morenico che, da un lato, precipita a picco, nella prima metà del sec. XII, dai Conti della Val Venosta, i quali in quell'epoca, si trasferirono stabilmente a monte di Merano.
Famiglia potente, dotata di uomini tenaci e intraprendenti, i conti di Tirolo, dopo lunghe e sanguinose lotte, finirono per diventare il casato più importante di tutta la regione.
Sulla zolla morenica il complesso di Castel Tirolo è costituito a nord dal possente mastio difensivo, affiancato da ciò che rimane dell'edificio residenziale crollato nella forra dei castagni nel XVI secolo; a sud dal palazzo di rappresentanza a due piani e culminante a est nella cappella gentilizia, anch'essa a due piani, tipica architettura concessa solo ai signori territoriali d'Impero; ancora a est il palazzo residenziale.

Orari d’apertura del museo
dal 14 marzo all’8 dicembre 2015
tutti i giorni escluso il lunedì dalle ore 10 alle ore 17
in agosto dalle ore 10 alle ore 18
Guide giornaliere alle ore 11.30 e alle ore 15.15


Condividi e stampa:

Valutazione Hotel

OK

Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa